Accordo tra sistema camerale e Gruppo Montepaschi

Previsti particolari strumenti finanziari e consulenze personalizzate, volte a sostenere le piccole e medie imprese nel loro processo di internazionalizzazione

La sede della Camera di Commercio di Firenze è stata cornice, nei giorni scorsi, di un accordo-quadro firmato tra alcune strutture del sistema camerale italiano, tra cui Unioncamere Emilia-Romagna, e il Gruppo Montepaschi.

Grazie a questo accordo, le piccole e medie imprese potranno beneficiare di particolari strumenti finanziari e di specifiche professionalità, per ottenere l’assistenza e la consulenza necessarie a favorire le proprie attività commerciali e, soprattutto, i propri programmi di internazionalizzazione.

In rappresentanza di tutte le nove Camere di Commercio della regione Emilia Romagna, è stato Ugo Girardi, segretario generale di Unioncamere Emilia Romagna, a siglare l’intesa presso il capoluogo toscano, nella profonda convinzione che l’unione delle forze tra sistema camerale e sistema bancario possa essere d’aiuto nello sviluppo di una piena e sana competitività tra imprese che intendano effettuare degli investimenti nei mercati esteri ed, in particolare, nei Paesi emergenti: l’accordo “consente al sistema camerale e alle banche, integrando le rispettive competenze, di accompagnare ancora più efficacemente le imprese sui mercati esteri soprattutto nei Paesi emergenti, fornendo adeguato supporto anche sul versante finanziario”.

Tra i promotori e firmatari dell’accordo, accanto a Unioncamere Emilia-Romagna e PromoFirenze, vi sono Padova Promex, Promos Milano, Aries Trieste, Vicenza Qualità, Camera di Commercio di Latina, Aspin Frosinone, Concentro Pordenone, Cesp Matera, Intertrade Salerno.

Nel corso delle prossime settimane l’alleanza verrà concretizzata nella specificità dei diversi contesti territoriali, prevedendo, in particolare, un piano di prima consulenza personalizzata rivolta alle imprese e una serie di servizi a supporto finanziario e commerciale per l’estero su attività di prima assistenza (scouting, partecipazione missioni, fiere) e di consolidamento commerciale (studi di mercato e di fattibilità): le imprese coinvolte nell’iniziativa verranno, quindi, seguite nelle loro diverse fasi di sviluppo, rafforzando la propria capacità di competere sui mercati esteri.

Questa stessa volontà di appoggiare e favorire i processi di internazionalizzazione aziendale verrà ribadita, quasi fosse un motto, a “Porte Aperte all’Internazionalizzazione”, il grande appuntamento annuale gratuito per le imprese ferraresi che operano sui mercati esteri, organizzato dalla Camera di commercio di Ferrara, giovedì 2 dicembre, presso il quartiere fieristico di Ferrara. È previsto un programma di conferenze su Paesi e mercati strategici per le imprese e verrà garantita l’opportunità di incontrare singolarmente e gratuitamente i vari esperti e consulenti; Il confronto verrà, inoltre, esteso ai referenti dei Desk di cui la Camera di Commercio dispone sui mercati esteri e ai responsabili di Sace, Simest, Ice, oltre a rappresentanti consolari e diplomatici.

Pubblicato su: pmi-dome

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: