Presentato il nuovo Nielsen Online Campaign Ratings

Un vero e proprio servizio di Auditel per la Rete, che permetterà di monitorare, in un unico sistema, l’audience di annunci realizzati in TV e in Rete

Trasmissioni e telegiornali che sembrano voler imitare la rete e le sue innumerevoli potenzialità; televisione on-demand che, imponendo all’utente di farsi attore dell’esperienza percettiva, ricalcano l’approccio tipico del www; web tv che permettono la riproduzione in streaming della programmazione via etere e satellite, o che sono pensate per essere fruibili unicamente tramite la rete. Commistioni di linguaggi per battaglie a suon di ascolti: web e tv sembrano porsi, nello scenario attuale, in un rapporto che, per certi versi, potrebbe dirsi conflittuale e certo la notizia che qui riportiamo non farebbe che rendere più diretta tale conflittualità.

La televisione, da tempo scalfita nel suo ruolo di padrona assoluta della scena mediatica, è costretta, infatti, oggi, a perdere la propria unicità anche in riferimento ad un altro aspetto che la riguarda da vicino. Stiamo parlando del servizio di Auditel, quello, cioè, in grado di garantire “una stima statistica, autorevole e imparziale, dell’ascolto della televisione in Italia”, “fondamentale per la pianificazione degli spazi pubblicitari”, di cui la Tv vive.

Pochi giorni fa l’azienda Nielsen – “leader mondiale nelle ricerche, informazioni e analisi di mercato” – ha presentato un suo nuovo servizio, che, a sostegno dei pubblicitari, consente di misurare l’audience degli annunci in TV, online e sulle piattaforme come Facebook e Yahoo, riunendo, quindi, in un unico sistema, il monitoraggio degli spot realizzati. Il nome scelto per il progetto è Nielsen Online Campaign Ratings ed esso è stato annunciato nel corso dell’Advertising Week, il fondamentale appuntamento nordamericano pensato per i principali attori nell’ambito della comunicazione, che ha avuto inizio il 27 settembre e terminerà il 1° ottobre.

Vediamo brevemente come funzionerà il nuovo sistema. Il meccanismo sarà molto simile a quello usato attualmente dalla televisione: esso, misurando i dati dei vari siti e social network, cercherà di stabilire quante persone visualizzano gli annunci on-line, catalogando tali persone in base ai classici criteri del sesso, età e frequenza. Rispetto a quello attuale, il sistema sarà orientato ad una maggiore precisione e ad una più ampia copertura. Tramite una struttura che permette di controllare un certo numero di pixel, ogni volta che un video viene visualizzato in un browser da un utente, Nielsen ne raccoglierà le informazioni, senza, tuttavia, intaccare la privacy degli utenti.

Steve Hasket, Presidente Media Products di Nielsen, sottolinea come quello descritto rappresenti «un importante passo in avanti per Nielsen. Il nuovo sistema fornirà una migliore comprensione del marketing e darà alle imprese che lavorano nel settore dei media uno strumento necessario per dimostrare il loro valore al pubblico […]. Ora si avrà un modo più semplice per misurare la portata combinata di televisione, web e persino la pubblicità mobile. Nielsen intende unire le valutazione con metriche pubblicitarie multipiattaforma per fornire una visione completa».

Ad aver spinto verso l’ideazione di questa Online Campaign Ratings è la convinzione, che Nielsen possiede, di una necessaria integrazione multicanale del marketing, che sempre più deve spingere verso campagne pubblicitarie multipiattaforma. Come dichiara Mike Murphy, Vice Presidente, Global Sales, di Nielsen, «le campagne creative sono più efficaci quando combinano il marketing televisivo e digitale».

Uno strumento, quindi, che sarà fondamentale per le imprese che si occupano di marketing e comunicazione, poiché consente un’approfondita comprensione dei vari fenomeni e delle numerose dinamiche che la riguardano. I dati di tv e rete si uniformeranno e diventeranno, così, facilmente confrontabili, con implicazioni, a livello di concorrenza tra i due mezzi, di non poco conto, che porteranno, con ogni probabilità, a rivedere il modo stesso di intendere l’advertising.
Il sistema è pronto ad entrare in funzione nel 2011 e, inizialmente, la sua implementazione riguarderà esclusivamente gli Stati Uniti, con l’inevitabile promessa, da parte di Nielsen, di estenderla ed adeguarla quanto prima ai mercati di tutto il mondo.

Pubblicato su: pmi-dome

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: